Concerto del 7 Luglio 2014

Home / concerti / Concerto del 7 Luglio 2014

Tante, inspiegabili coincidenze hanno fatto sì che approdassimo al sito archeologico etrusco all’interno del Teatro Romano di Fiesole  per questo primo, inaugurale concerto, come se i nostri antenati etruschi volessero regalarci  il fascino e la magia  della loro cultura così fortemente legata al vino accompagnato dalla musica.
Chiave di Vino vuole rendere omaggio a questo luogo con un concerto in cui le note immortali di Beethoven e le arie melodiose di Bellini e Puccini celebreranno i sapori dei vini che vi faremo ascoltare.
Ma prima, sarà l’archeologa Claudia Noferi ad introdurre la serata raccontando il luogo: un sito archeologico che comprende un teatro romano, le terme, un tempio etrusco e un museo archeologico.
Seguirà il concerto, con la presentazione dei vini e delle musiche ad essi abbinate.
Dopo il concerto sarete tutti invitati alla terrazza davanti all’ingresso del Museo Archeologico dove potrete degustare i 3 vini, abbinandoli, questa volta, a degli assaggi gastronomici gentilmente preparati dall’ottimo Galateo.
Il Museo Archeologico, aperto per l’occasione, sarà a vostra disposizione per una visita riservata.

Noi ci auguriamo che tutto possa svolgersi come da programma. Ma, in caso di pioggia, il concerto si svolgerà nella Sala Del Basolato, in Piazza Mino Da Fiesole n. 3 .
Gli orari rimarranno invariati

I musicisti

Annamaria Vassalle

Curriculum
Si è diplomata in Canto presso il Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze, sotto la guida del M° Gianni Fabbrini. Formata fin da giovanissima presso la Scuola di Musica di Fiesole, il suo repertorio spazia dalla musica rinascimentale a quella contemporanea. Negli anni ha perfezionato la propria esperienza solistica e polifonica all’interno di numerosi gruppi vocali e strumentali attivi nel panorama fiorentino, fra cui Musica Ricercata, Opera polifonica, i Cantori di Lorenzo, l’ensemble femminile Tempus Floridum, l’ensemble Fisarchi. Dal settembre 2012 è membro del Quartetto e dell’Ottetto solistici della Cappella musicale del Duomo di Firenze.

Nicoló Degl’Innocenti

Curriculum
Intraprende lo studio del violoncello con il M° L. Signorini e consegue il diploma nel 1995 sotto la guida del M° R. Parente.
Si perfeziona con il M° R. Filippini frequentando l’Accademia “W. Stauffer” di Cremona.
Frequenta i Corsi Speciali di Musica da Camera tenuti dal “Trio di Milano” presso la “Scuola di Musica di Fiesole” e con il M° R. Filippini segue i corsi di Foligno, Città di Castello, Fiesole..) e di formazione orchestrale (Lanciano…).
Si classifica ai primi posti ai Concorsi Nazionali e Internazionali di “A.M.A. Calabria” e Acireale in formazione di trio.
Collabora con varie orchestre, sinfoniche e da camera, tra le quali: Orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli, Orchestra Sinfonica di Grosseto, Orchestra da Camera Fiorentina, Orchestra Agimus Firenze ed Arezzo, Opera Festival ed altre, suonando con direttori e solisti quali P. Maag, O. Màga, M. Pradella, P. Bellugi, F. Petracchi, R. Filippini,D. Renzetti, L. Jia, F.A. Krager, F. Ayo, G. Angeleri, M. Fornaciari, M. Ancillotti…
Fa parte dell’ensemble barocco “La Corte Sveva” e dell’Accademia barocca d’Arezzo.
Svolge un’intensa attività nell’ambito della musica da camera suonando con musicisti come M. Fornaciari, R. Fabbriciani ed altri.

Camilla Neri

Curriculum
Camilla Neri Ha iniziato lo studio del violino in giovane età, diplomandosi nel 2001, sotto la guida del M° Bela Csanyi e conseguendo parallelamente agli studi musicali la maturità scientifica.
Dopo il diploma ha affiancato all’attività concertistica quella di insegnamento, seguendo numerosi Corsi e Seminari di formazione e aggiornamento per la didattica musicale, e conseguendo brillantemente nel 2011, presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, l’Abilitazione per l’insegnamento strumentale (Violino) nelle SMIM. Attualmente insegna Violino nelle scuole medie a indirizzo musicale nella provincia di Lucca.
Suona in varie formazioni cameristiche (duo pianoforte-violino e quartetto d’archi) e collabora inoltre con Orchestre con le quali ha tenuto concerti in varie città italiane, affrontando quindi sia il repertorio cameristico, sinfonico che operistico.
Nel 2008 ha conseguito con il massimo dei voti il Diploma accademico di II livello presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, sotto la guida del M° Paolo Crispo, presso il quale si sta diplomando anche in Violoncello sotto la guida del M° Andrea Nannoni.

Daniele Del Lungo

Curriculum
Laureato in violino con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze sotto la guida del M° Paolo Crispo, ha studiato composizione con il M° Damiano D’Ambrosio.
Ha approfondito il violino barocco con Lucy van Dael presso il Conservatorio di Amsterdam.
Svolge intensa attività concertistica sia in recitals solistici che di musica da camera in Italia e in tutta Europa.
Come camerista o membro di gruppi barocchi ha inciso con le etichette Velut Luna, Dynamic, Carosello, La Serra, La Ciliegia, Universal, Stradivarius, Naive, Enchiriadis, Deutsche Grammophone.
Primo violino e solista dell’ensemble “Art et Jeunesse” fondato e diretto dal M° Paolo Crispo dal 1995 al 2008, anno della scomparsa del Maestro.
Nel 2000 costituisce insieme ad altri quattro musicisti l’ensemble “Rojo Porteño”, con il quale, oltre a tenere concerti in molte città italiane, vince numerosi primi premi in concorsi di musica da camera nazionali ed internazionali.
Collabora stabilmente con l’ensemble barocco “Modo Antiquo” diretto da Federico Maria Sardelli e “Auser Musici” diretto da Carlo Ipata.
Come compositore debutta nel 1994 al XIX Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano e collabora con le compagnie teatrali “Teatro d’Emergenza” di Lugano e “Te.da.vi ’98″ di Firenze. Sue composizioni sono espesso seguite in Italia, Norvegia, Finlandia, Inghilterra, Spagna, Svizzera, Austria, Malta.
In qualità di orchestratore e arrangiatore ha realizzato la partitura per soli coro e orchestra dell’opera da camera “La Magica Fontana” del compositore non vedente Benito Zorzit, dirigendone successivamente le rappresentazioni teatrali e la registrazione video.
Analogamente ha realizzato la partitura e diretto “Who’s afraid of a silly wolf?” liberamente ispirata a “Pierino e il lupo” di Prokofieff per conto della “Florence English Speaking Theatrical Artists”.

COMMENTI

Sono venuti i miei due figli Gaia e Gherardo che sono tornati entusiasti!!! Bella musica, interessantissimo e azzeccatissimo il parallelo col vino sia dal punti di vista storico che musicale. Hanno detto che sarebbe un bellissimo modo per avvicinare i giovani alla musica e la prossima volta faranno di tutto per portare coetanei.
Bravissime, il vostro progetto era bellissimo e lo avete realizzato meravigliosamente.
Vuol dire che voi avete colto davvero nel segno e sono contenta che possa essere una cosa che interessa ai giovani e possa anche educarli a bere con gusto e non solo per sballare!
mi voglio complimentare con voi per il successo della prima manifestazione: brave, la vostra tenacia è riuscita a produrre una manifestazione riuscita, piacevolissima e brillante.  (F. Sardelli)
Grazie. E complimenti per ieri sera, è stata una bella serata !!
complimenti! Siete state bravissime, è stato molto bello e interessante.